Che cos’è la vettorializzazione:

i files raster o bitmap e i files vettoriali.

Le immagini raster o bitmap sono formate da tanti pixel, “quadratini”, quanti ne servono per disegnare l’intera immagine e ogni pixel ha le sue caratteristiche di colore, luminosità, ecc.
I files vettoriali invece, non sono composti da pixel, ma da formule matematiche che descrivono l’unione di più punti che andranno a formare le linee da tracciare (curve di Bezier); trattandosi di formule possiamo ingrandire o restringere a piacere le dimensioni della rappresentazione grafica senza perdere in qualità.
E’ possibile vettorializzare un’immagine raster o bitmap, creare, cioè, un tracciato che contorna l’immagine o le varie parti usando opportuni programmi utili e veloci quando si devono riprodurre marchi e logotipi o disegni partendo da un’immagine acquisita con uno scanner o presa da internet, di contro i tracciati creati sono discreti solo se visti da una certa distanza.
Per ottenere un risultato ottimale è necessario tracciare i profili delle immagini “a mano”, questo richiede capacità, intuizione nel raccordare alcuni punti mancanti, tempo e pazienza; senza questi requisiti quando si andrà ad ingrandire il profilo lo si vedrà frastagliato o mal delineato come i tracciati creati automaticamente.
Nelle immagini riportate di seguito vengono illustrati alcuni passaggi che descrivono come riprodurre un profilo.

 

 

 vettorializzare-modo                    vettorializzare-esempio            

CDA pubblicità

di Benetti Lionello

via F. Muttoni, 46
36100 Vicenza
T/F 0444 302 720
info@cdapubblicita.it
www.cdapubblicita.it
c.f. BNTLLL60P09A459X
p. iva 02064820240
R.E.A. VI-203032

Iscriviti

alla newsletter